Taccio e un dolce suono di carezze tutta mi invade...


venerdì 1 febbraio 2013

Masquerade




Beffardi istanti
sul volto una maschera
riflette ambigua

Attanagliando attimi
silenti metafore

© Rosemary3



6 commenti:

  1. traducendo l'assenza di parole
    in eloquenti dispute
    sulla fissità di sguardi
    osservanti il mondo

    complimenti per il blog
    prima volta da te

    ....un saluto!

    Uomo

    RispondiElimina
  2. Grazie del passaggio... Un saluto a te...
    Ros

    RispondiElimina
  3. Bellissima! La maschera segno giocoso di ambiguità...
    Buona domenica cara :)

    RispondiElimina
  4. Grazie Saray: riesci sempre a coglire l'intima essenza dei miei versi...
    Ros

    RispondiElimina
  5. Dietro la maschera
    non sai mai cosa o chi si nasconde.
    Ciao Rakel

    RispondiElimina
  6. Grazie carissima: sempre gradito è il tuo passaggio...
    Un abbraccio
    Ros

    RispondiElimina